Toncelli Hub

Una nuova realtà si fa strada nel mondo dell’arredo con l’obiettivo di avviare un percorso comune di aggregazione e rilancio di importanti brand nel settore dell’arredo.

Una nuova realtà si fa strada nel mondo dell’arredo, “Toncelli Hub”

“Toncelli Hub” è un progetto partito nel 2018 dal rilancio di Toncelli, storica azienda toscana, e consolidatosi nel 2020 con l’aggregazione del celebre brand Schiffini. Questa unione ha creato un’offerta di prodotto unica, fatta di artigianalità al servizio del design. Integrare questi due marchi all’interno di un’unica entità gestionale e produttiva è il primo passo di un percorso che mira ad aggregare importanti realtà del settore dell’arredamento.

Toncelli produce cucine fin dagli anni ’60 salvaguardando l’unicità dell’arte manuale toscana al punto da elevarla a importanti livelli di avanguardia attraverso lo studio avveniristico sui materiali. A questa ricerca unisce la peculiarità di una visione sartoriale del prodotto che mette al centro i desideri della persona. Il risultato è una cucina “da vivere”, in cui lo spazio assume una visione intima, a favore della sua funzione originale di condivisione come ribadito nel nuovo claim aziendale “genuine conviviality”.

Schiffini si lega indissolubilmente alla storia del design italiano attraverso il connubio con Vico Magistretti che ha dato vita a progetti intramontabili come “Cinqueterre”, la prima cucina realizzata completamente in alluminio. Ma non è questo l’unico primato di cui può vantarsi il brand contraddistinto fin dagli albori da una visione pionieristica. E’ stato Schiffini infatti a introdurre la prima cucina componibile che ha portato una vera e propria rivoluzione nella concezione dello spazio in cucina. Questa investigazione scientifica ha attratto da sempre collaborazioni con designer internazionali quali appunto Magistretti, Jasper Morrison e Alfredo Häberli, facendo di Schiffini il brand di cucine “firmate”.

“Toncelli Hub” nasce dall’unione di queste eccellenze italiane con lo scopo di esaltarle reciprocamente. A tal proposito, lo staff è stato confermato nelle proprie funzioni garantendo la continuità dei prodotti storici che hanno decretato negli anni il successo delle aziende a livello internazionale. Allo stesso tempo, sono state potenziate le attività strategiche per la rivitalizzazione dei marchi, in primis dando vita a un articolato programma di revisione dei prodotti, che ha ora una guida artistica, Andrea Steidl dello studio milanese Ar.o. Con un processo creativo basato su una ricerca strategica ed emozionale, il nuovo art director è partito dalla vision originaria delle aziende, dalle idee e dalle ispirazioni iniziali, per trasformarle in progetti di design che promuovano una concezione unitaria dei marchi. “L’identità dei marchi, come i loro prodotti, hanno una forte caratterizzazione data dalla loro storia – dice il designer – Concentrarsi sulle peculiarità e analizzare la qualità intrinseca dei differenti approcci di prodotto e di brand sarà la sfida per rinnovare il progetto di gruppo. Rafforzeremo i linguaggi e la contemporaneità del messaggio attraverso un percorso orientato al design.” Questo percorso comprende anche un profondo lavoro sull’immagine dei brand per esternare la loro rispettiva unicità e grandezza. Unicità che per Toncelli diviene vocazione nella ricerca di materiali e finiture innovative ed esclusive e in Schiffini è netta ed impareggiabile attitudine al design ed all’avanguardia tecnica. Le forti identità dei brand non verranno appiattite ma anzi valorizzate dalle sinergie che si svilupperanno a livello progettuale, manageriale e produttivo. Il gruppo ha sede nello storico stabilimento Toncelli, a Peccioli (Pisa), dove è stata assorbita la struttura di Schiffini.